Venti di Guerra

Venti di Guerra

romanzo

Lo scenario sul quale si alternano i sogni, gli amori, le speranze dei protagonisti del nuovo romanzo di Serena Beoni è la splendida terra di Consuma e dintorni, uno dei luoghi privilegiati dal turismo e non, della tanto giustamente declamata campagna toscana.
Anche in questo scampolo di natura la guerra lasciò un segno indelebile. Le truppe tedesche che arretravano si macchiarono di una strage efferata il 25 agosto del 1944 uccidendo una ventina di persone che abitavano i paesi di Lagacciolo e Podernuovo. Sullo sfondo acido e oscuro dipinto dagli eventi bellici si snoda la storia narrata da Serena Beoni che per questo libro attinge dunque alla nostra Storia passata e travagliata a cavallo della seconda guerra mondiale.
Tra i lettori ed estimatori del libro, il generale dei Carabinieri Mario Rocchietti March autore di una calzante prefazione che riportiamo in parte di seguito:

“[…] In Venti di Guerra è magistralmente dipinta la vita quotidiana di una tranquilla comunità montana collocata nel più ampio scenario dei simultanei eventi bellici. In sostanza si è in presenza delle vicissitudini di un minuscolo punto geografico che si inserisce armonicamente nella geografia di un travagliato momento storico.
Emergono per altruismo le figure del parroco, Padre Elia, e della sorella Annetta. Spicca anche l’opera solerte e silenziosa del maresciallo Pellicanò, comandante della Stazione dei Carabinieri. Il sottufficiale svolge un ruolo di primo piano per la sua costante presenza nel paesino montano, per la totale dedizione al servizio della gente e perché è depositario di un irrivelabile segreto che sa celare abilmente: eviterà così peregrinazioni, disagi ed inutili sofferenze alla
sfortunata famiglia Giusti.
Il racconto mette sapientemente in luce i lati salienti dei singoli avvenimenti, intercalandoli con agilità ed
immediatezza. Affronta argomenti di grande drammaticità senza mai rinunciare ad un delicato senso poetico. Risveglia
memorie perdute in chi ha vissuto gli anni della seconda guerra mondiale e della lotta partigiana: ammonisce
implicitamente chi questi avvenimenti non li ha conosciuti.
Il tratto più rilevante, che di certo non sfuggirà al lettore, va comunque individuato nei sentimenti di considerazione e di affetto per i Carabinieri che permeano tutta l’opera letteraria di Serena Beoni.[…]”

“Consumando” – C.T.C. Consuma 2013

“Consumando” presentazione del romanzo “Venti di Guerra”  a cura dell’Associazione di promozione sociale “Pro Consuma” presso il Centro Turistico Culturale (CTC) il  20 luglio 2013

Scudi di San Martino – Firenze 2011

Lo scorso 3 dicembre a Palazzo Vecchio, nello splendido Salone dei Cinquecento, si è rinnovato l’appuntamento con gli “Scudi di San Martino”, un prestigioso evento giunto alla ventottesima edizione. Nel corso della cerimonia…

“Letteratura e Pittura insieme per UILDM” – Consuma 2011

Presentazione del romanzo “Venti di Guerra” nell’ambito dell’evento “Letteratura e Pittura insieme per UILDM” – serata a sostegno dell’Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare, presso il ristorante La Baita a Consuma, Pelago il…
Menu
Top